B&B Check-In B&B Check-Out

Aprire un Bed and Breakfast a Roma

Notizie schedine Modello C59 facsimili Regolamento Regionale 24 ottobre 2008 B&B


Flaminia House B&B Staff

Cos’è un Bed and Breakfast

Il Bed and Breakfast è un nuovo modo di viaggiare e di sentirsi parte della cultura del paese che si visita. La formula Bed and Breakfast consente di entrare in contatto e conoscere la realtà del luogo in cui si soggiorna attraverso la famiglia ospitante. Le camere disponibili per i turisti e per i viaggiatori d'affari sono inserite in un ambiente familiare, ed è questa caratteristica che differenzia un Bed and Breakfast da una classica struttura alberghiera.

I padroni di casa cercano di capire le esigenze dei loro ospiti e vengono incontro alle loro richieste accogliendoli come delle persone di famiglia. Gli ospiti hanno le chiavi della parte di casa a loro dedicata e possono vivere nel clima familiare che distingue e caratterizza i Bed and Breakfast dalle altre strutture ricettizie, come gli alberghi.

Lo stile Bed and Breakfast

Gestire un B&B significa curare in particolar modo l'accoglienza degli ospiti e venire incontro alle loro richieste ed esigenze. L'atmosfera familiare rende l'esperienza del B&B così unica e diversa dalla più consueta scelta di un Hotel. La disponibilità delle chiavi fa sentire gli ospiti come se fossero a casa propria.


Domande ricorrenti

1. Quali servizi offrite?

I nostri ospiti hanno a disposizione una camera doppia con un letto matrimoniale o due singoli, dotata di bagno privato ed entrata indipendente dal resto dell'appartamento. Il servizio di colazione, le lenzuola e gli asciugamani sono inclusi.

2. Quante camere avete?

Abbiamo una sola camera con bagno privato, adatta ad ospitare una o massimo due persone.

3. Fornite la cena o il pranzo?

La normativa regionale sui Bed and Breakfast prevede che venga erogata solo la colazione, ma tutta la zona che circonda il Flamnia House è piena di ristoranti, pizzerie e bar. Abbiamo anche stipulato delle convenzioni con alcuni ottimi ristoranti per garantire un miglior prezzo per i nostri ospiti.

4. La camera è stata ristrutturata?

La camera è stata completamente ristrutturata per realizzare il Bed & Breakfast Flaminia House. L’arredamento è nuovo ed è stato allestito nel 2008.

5. Quanto dista la Caserma Salvo d'Acquisto – Centro Nazionale di Selezione e Reclutamento di Viale Tor di Quinto?

La Caserma dei Carabinieri Salvo d'Acquisto, si trova in Viale Tor di Quinto 153. E' possibile raggiungere l'ingresso principale della Caserma con l'Autobus 32 oppure con altri mezzi pubblici. Il percorso a piedi può essere lungo, anche se Viale Tor di Quinto, costeggiando il Fiume e Tevere, è in pianura. Prendendo la linea autobus 32, che passa ogni 8 minuti circa, si arriva alla Caserma in pochi minuti.

6. Come posso pagare?

Accettiamo pagamenti in contante o carte di credito Visa e MasterCard. Non accettiamo pagamenti con Bancomat, ma c'è un Bancomat proprio sotto il Flaminia House Bed and Breakfast.

7. Quante persone potete ospitare?

Abbiamo una camera doppia per due persone, e possiamo ospitare una o massimo due persone in un letto matrimoniale o due letti singoli, non possiamo aggiungere altri letti e ospitare più di due persone nella camera.

8. Come posso contattarvi?

Preferiamo rispondere alle vostre richieste con email. Il nostro indirizzo è flaminiahouse@gmail.com. Vi ricontatteremo al più presto.

9. Siete vicini all'Auditorium?

L'Auditorium Parco della Musica si Trova in Viale de Coubertain, al Villaggio Olimpico ed è raggiungibile anche a piedi dal Flaminia House Bed and Breakfast, superato Ponte Milvio.

10. Posso portare animali o fumare in camera?

Non accettiamo animali domestici nella struttura e non consentiamo ai nostri ospiti di fumare in camera.

11. Che cos'è il Flaminia House Bed and Breakfast?

Siamo una famiglia che gestisce una struttura extralberghiera dedicata alla ricezione di turisti, con l'autorizzazione in via transitoria della Regione Lazio. La nostra struttura è conforme ai requisiti stabiliti dalla legge regionale 6 agosto 2007, n. 13.

12. Quanto è distante la Casa di Cura Villa del Rosario?

La Casa di Cura Villa del Rosario si trova in Via Flaminia 499, appena 100 metri dopo il Flaminia House Bed and Breakfast,sul lato opposto del marciapiede.

13. Come contattare la Regione Lazio?

L’A.P.T. di Roma - Sezione Ospitalità riceve il pubblico presso l'A.P.T. della Provincia di Roma in Via XX Settembre, 26 solo su appuntamento ai numeri 06421381 / 0642138220. Per il ritiro delle Tabelle Prezzi 2009 contattare l’APT al telefono 06 48899254 0648899232 oppure 0648899204

14. Quanto dista la Clinica del Rosario?

La Clinica Villa del Rosario, si trova a due passi dal Flaminia House.

15. Quanto dista il Gran Teatro?

Il Gran Teatro si trova in Viale Tor di Quinto, subito dopo il viadotto del Foro Italico. E’ possibile raggiungere il Gran Tetro a piedi, percorrendo la pista ciclabile che costeggia il Fiume Tevere.

Come aprire e gestire un Bed & Breakfast a Roma

La normativa sui Bed & Breakfast è regionale. Occorre pertanto rivolgersi alla Regione dove è situata l’unità abitativa da destinare a Bed and Breakfast per ottenere informazioni specifiche su come aprire tale attività. Offriamo qualche informazione per chi intende aprire un B&B, ma consigliamo di rivolgersi all’Ufficio competente presso la Regione d’appartenenza per ogni approfondimento.

Attenzione, il 24 Novembre 2008 è entrata in vigore la nuova normativa regionale 24 ottobre 2008, che cambia parzialmente le condizioni e i requisiti per aprire un B&B nella provincia di Roma. Invitiamo tutti a leggere il Regolamento Regionale n. 16 integralmente riportato in seguito, ed in particolare le norme transitorie (articolo 10 e 11). Entro 120 giorni dal 24 novembre 2008, è necessario infatti procedere alla conferma della classificazione dei bed and breakfast esistenti, se si dispongono dei requisiti necessari.

dall'APT Provincia Roma scopriamo che per un B&B esistente, è sufficiente confermare la volontà a continuare l'attività- A tale scopo, basta spedire -Modello firmato della conferma di classificazione Struttura Extralberghiera (in due copie, probabilmente, una la mandano al Comune) (stampare il modello riportato di seguito) -Fotocopia documento identità del firmatario -Dichiarazione dei requisiti minimi (un lungo documento, da compilare e stampare, vedi modello riportato in seguito) -Copia della precedente lettera/autorizzazione rilasciata dall'APT

La spedizione di questi documenti sembra dover avvenire entro 120 dal 24 novembre 2008 (data di entrata in vigore della normativa)

In genere le norme regionali stabiliscono che i Bed & Breakfast sono attività ricettive a conduzione familiare che forniscono servizi di alloggio e prima colazione in una unità abitativa a destinazione d’uso residenziale.

L’unità abitativa dove si svolge l'attività deve pertanto essere accatastata come “A” (verificate questo presupposto nell’atto di proprietà dell’immobile). L’attività deve essere gestita da privati che si avvalgono della loro organizzazione familiare utilizzando parte della propria abitazione. Nel Lazio il numero di camere massimo che si può dedicare all’attività di B&B è pari a 3, ma in alcune regioni si arriva a 6 camere. Il numero massimo di posti letto è pari a 6.

L'attività di B&B è sottoposta al nulla osta dell'APT o di altro Ufficio competente della Regione, che verifica che l’unità abitativa da adibire a B&B presenti le caratteristiche urbanistiche, sanitarie ed antincendio richieste dalla legge.

A tale proposito, l'APT si riserva di ispezionare l'unità abitativa a completamento dell'istruttoria necessaria al rilascio del nulla osta. Se l’unità abitativa è in affitto, è necessario il consenso del proprietario dell'immobile (per un modello di consenso del proprietario dell’immobile, vedi tra i documenti a fondo pagina).

Di norma il gestore deve abitare nell'unità dove intende esercitare l’attività di B&B. La richiesta di nulla osta deve essere presentata in carta munita di marca da bollo all'Ufficio competente (APT di Roma). Il tempo di rilascio formale del nulla osta può essere lungo, ma sembra possibile iniziare l'attività decorsi 30 giorni dal deposito della domanda. Per un modello di domanda da compilare per ottenere il nulla osta all’esercizio dell’attività di Bed and Breakfast, vedi tra i documenti scaricabili a fondo pagina.

Al rilascio del nulla osta corrisponde inoltre una procedura amministrativa regolata dalla legge 241/96, che prevede, tra l’altro, la nomina di un responsabile del procedimento, il cui nome dovrebbe essere comunicato al gestore del B&B, e la determinazione e comunicazione del tempo di conclusione del procedimento.

Come gestire un Bed & Breakfast

La gestione di un B&B richiede molto impegno e dedizione. E' importante seguire le leggi ed i principi di deontologia del settore, mantenere rapporti di buon vicinato e verificare preventivamente che il regolamento condominiale del vostro immobile permetta la presenza di un B&B.

Di particolare importanza:

  • l'osservanza della regolamentazione sulla somministrazione del cibo
  • la comunicazione all'Autorità locale di Pubblica Sicurezza dei dati anagrafici degli ospiti, entro 24 ore dal loro arrivo (schedine presenze alloggiati)
  • la comunicazione alla Provincia, per il tramite dell'APT, dei dati statistici degli arrivi e partenze degli ospiti
  • il rilascio di una ricevuta fiscale, per i pagamenti effettuati dagli ospiti
  • la tutela dei dati personali raccolti per legge dal gestore del B&B
  • il rispetto del periodo di chiusura del B&B, pari ad almeno 60 giorni in un anno

I prezzi da applicare

I prezzi possono essere determinati liberamente dai gestori, ma devono essere comunicati annualmente all'APT tramite appositi moduli (Tabella Prezzi). Il Decreto Ministro del Turismo e dello Spettacolo 16 ottobre 1991, prevede che "i soggetti cui è fatto obbligo della comunicazione (dei prezzi) non possono praticare prezzi superiori ai massimi, né inferiori ai minimi dichiarati”. La Tabella Prezzi va apposta in maniera visibile all'interno di ogni camera dedicata alla ricezione. Per un esempio di tabella di prezzi, vedi tra i documenti scaricabili a fondo pagina.

Le norme applicabili

Ogni Regione ha adottato la propria legge in materia di Bed and Breakfast. Su Internet si trovano i testi normativi delle singole Regioni, per il Lazio, rimandiamo ai documenti allegati e alla legge del 29 maggio 1997 n. 18.

Per un esempio del modello da utilizzare per l’invio dei dati sulle presenze degli alloggiati, vedi tra i documenti scaricabili a fondo pagina (Modello C59 ISTAT)

Gli aspetti fiscali

Il carattere non professionale esonera la gestione di un Bed & Breakfast dall'attribuzione di un numero di partita IVA. L’attribuzione di un numero di partita IVA sarà non solo utile ma necessaria, se l'organizzazione assume natura imprenditoriale. Il punto merita qualche approfondimento, considerando che alcuni fonti ritengono che la natura imprenditoriale si possa desumere dal mero passaggio di un anno di attività.

Da rilevare che alcune Regioni considerano la gestione di un B&B come una attività non professionale. In tal caso non è consentita l'apertura di una partita IVA ed è necessario cambiare attività e divenire un gestore di affittacamere.

Il reddito proveniente dalla gestione del B&B è soggetto a tassazione, e ai fini IRPEF è necessario il rilascio al cliente di una ricevuta non fiscale, sulla quale dovrà in ogni modo apparire il codice fiscale del gestore. Sulle ricevute emesse per un importo superiore a 77,47 euro va posta la marca da bollo da 1,81 euro. La ricevuta va numerata progressivamente e dovrà indicare la data di pagamento. Copia della ricevuta dovrà essere mantenuta dal gestore.

L'importo della ricevuta costituisce reddito imponibile ai fini della dichiarazione dei redditi del gestore e si deve riportare nel Modello Unico nel quadro L relativo alle attività commerciali svolte in via occasionale.

Il reddito proveniente dall’esercizio di un Bed and Breakfast va dichiarato al netto dei costi sostenuti. Consigliamo pertanto di tenere tutte le ricevute relative costi dei servizi offerti all'ospite (ricevute per l'affitto della biancheria, per esempio), e anche gli scontrini degli alimenti utilizzati per fornire la colazione.

La comunicazione alla PS e l’invio telematico delle schedine alloggiati

All’arrivo degli ospiti vanno immediatamente registrate le generalità, ossia il nome cognome, la data di nascita, la residenza e il numero e tipo di documento. In caso di più ospiti, facenti parte di una famiglia, sarà sufficiente compilare completamente la parte relativa al “capo famiglia” e prendere nota del nome, data di nascita e luogo di nascita, e i riferimenti dei documenti degli altri membri della famiglia.

Queste informazioni vanno comunicate al più vicino Ufficio della Pubblica Sicurezza oppure dei Carabinieri. Per agevolare questo compito, esistono in commercio delle apposite schedine alloggiati contenenti tutti i campi relativi alle informazioni da compilare (vedi e scarica un esempio di scheda alloggiati, tra i documenti a fondo pagina). Alcuni Uffici della Pubblica Sicurezza hanno predisposto un servizio di invio telematico delle schede che consente di adempiere a questo gravoso compito senza dover uscire di casa. Per informazioni, visitate il sito della Polizia dedicato all’invio online delle schedine alloggiati https://alloggiatiweb.poliziadistato.it/

Come risulta dal sito della Polizia di Stato, i gestori dei Bed and Breakfast possono richiedere l’abilitazione al servizio di inoltro telematico delle schedine alloggiati recandosi presso gli Uffici della competente Questura ed esibendo la necessaria documentazione. La Questura provvede alla creazione ed alla consegna di un’utenza e di una password che consentono l’accesso al sistema. La password potrà poi essere modificata dall’utente direttamente dal sito Internet.

In realtà, la procedura per l’abilitazione all’inoltro telematico delle rilevazioni delle presenze è ancora più semplice, essendo sufficiente formulare una richiesta scritta, da inviare per posta alla Questura, ed attendere l’inoltro per posta elettronica del certificato digitale e delle utenze e password. Per ulteriori informazioni, consigliamo di visitare il sito della Polizia di Stato sopra indicato.

Alla consegna delle schede, o a seguito dell’inoltro telematico delle schedine alloggiati, è rilasciato un duplicato con il timbro e la data di consegna (in formato elettronico pe chi invia le schedine su internet). Questa documentazione deve essere mantenuta dal gestore del B&B.

Le norme sulla protezione dei dati personali (privacy)

Le norme sulla privacy non consentono l'uso dei dati personali degli ospiti per fini di marketing, salvo che gli stessi non esprimano un consenso libero e specifico al trattamento dei dati a scopo commerciale.

Per approfondire l'argomento consigliamo la lettura del provvedimento assunto dal Garante per la protezione dei dati personali in data 31 gennaio 2008 (doc. web n. 1490553) nei confronti di una nota catena alberghiera, colpevole di aver utilizzato in maniera contraria allo spirito della legge sulla privacy, i dati raccolti con delle "schede di rilevazione delle preferenze dei clienti aventi finalità di profilazione e analisi delle abitudini e scelte di consumo".

Il provvedimento è titolato Privacy in albergo: vietato "spiare" i gusti dei clienti e tratta dello sfruttamento per finalità commerciali dei dati personali degli ospiti, senza averne ricevuto il consenso.

Con l’occasione, il Garante sulla privacy ribadisce che non è necessario il consenso per il trattamento dei dati preordinato all'assolvimento di obblighi legali.

Per la compilazione delle "schede alloggiati" non va pertanto acquisito il consenso al trattamento dei dati necessari. (cfr art. 24, comma 1, lettere a) e b), del Codice)

L’arredamento della camera

Le norme regionali richiedono che l'arredamento comprenda i seguenti elementi:

  • un letto, un comodino, una lampada ed una sedia per ogni persona
  • un armadio, uno specchio, un cestino porta rifiuti
  • una presa della corrente
  • un campanello elettrico montato secondo le norme di sicurezza (da posizionare in bagno)

Le norme prevedono inoltre che vi sia una superficie minima dei locali:

  • 14 metri quadrati di superficie minima per camera doppia al netto di ogni locale accessorio
  • 8 mq di superficie minima per camera singola al netto di ogni locale accessorio
  • 6 mq di incremento per l’aggiunta di un terzo letto (da 80x190 cm.)
  • 1 mq di incremento per l’aggiunta di un letto a castello
  • cubature ed altezza delle camere secondo le previsioni dei regolamenti comunali
  • se la cucina è adibita a sala colazione, dovrà misurare 6 mq + 0,5 mq per ogni persona alloggiata. Se la colazione è consumata in un altro locale bastano 6 mq.
  • se è adibito un vano a sala breakfast, dovrà misurare 1 mq per ogni persona alloggiata.

Per la normativa esatta applicata dalla Regione Lazio, consigliamo di leggere l'opuscolo preparato dall'APT di Roma, scaricabile tra i documenti a fondo pagina.

Requisiti igienico sanitari

Nei locali adibiti a B&B deve essere erogata l'energia elettrica, l'acqua calda, il riscaldamento. Gli impianti devono essere a norma e questo requisito verrà verificato durante la visita che gli addetti dell'APT eseguono prima del rilascio del nulla osta all'esercizio dell'attività di B&B

Particolare attenzione va posta nella pulizia dei locali e nella fornitura di biancheria. La pulizia va fatta ad ogni cambio di ospite, mentre il cambio della biancheria va fatto, oltre che ad ogni cambio ospite, almeno due volte alla settimana. La prassi vuole che ad ogni ospite vengano consegnati almeno tre asciugamani di taglie diverse (corpo, viso e mani). Affidarsi ad un servizio di noleggio biancheria consente di garantire la pulizia e l’igiene della biancheria, oltre che di ridurre il carico di lavoro domestico. Ma come trovare un fornitore di biancheria a noleggio? Di solito i fornitori di biancheria a noleggio lavorano solo per gli alberghi, perché garantiscono un certo numero di cambi giornalieri. Per i Bed and Breakfast è più difficile trovare fornitori di biancheria, consigliamo di verificare se le strutture eventualmente vicine alla vostra usufruiscono di questo servizio o di contattare il loro fornitore.

La legge regionale applicabile nel Lazio richiede la pulizia quotidiana di bagni e camere.

Somministrazione di alimenti

La normativa vieta l'erogazione di alimenti, al di fuori della prima colazione. Gli alimenti offerti devono essere confezionati e sigillati. La normativa esclude alcun tipo di manipolazione da parte del gestore. Per tale attività sarebbe infatti necessario il nulla osta dell'ASL


Molti altri documenti utili:

Abbiamo raccolto alcuni documenti utili per chi intende aprire un Bed and Breakfast e i principali modelli, tabelle, schede e tutto ciò che è necessario sapere per iniziare questa attività. Se desiderate altre informazioni o chiarimenti su come aprire o gestire un Bed and Breakfast a Roma, potete scriverci. Attenzione, la normativa regionale sui Bed and Breakfast è cambiata dal 24 ottobre 2008. Leggete con attenzione il Regolamento Regionale 24 ottobre 2008

REGOLAMENTO REGIONALE BED AND BREAKFAST - Roma 24 Ottobre 2008

Bed Breakfast Roma 24 Ottobre 2008
Publish at Scribd or explore others: Business & Legal bed extralberghiere

Normativa sui Bed and Breakfast non piu in vigore


B&B Flaminia House Telefono 335 5966270 il B&B nel cuore di Ponte Milvio. Tutti di diritti sono riservati Copyright 2013